Resident Evil 7: biohazard, le recensioni italiane e internazionali

Resident Evil 7 biohazard Key Art

Il settimo capitolo di Resident Evil è stato accolto con molto entusiasmo quasi ovunque.

Definito quasi all'unanimità come un "Ritorno alle origini", Eurogamer.it addirittura affermando che il gioco è in grado di "sorprendere come a suo tempo fecero il primo episodio, Code Veronica e RE4", Resident Evil 7: biohazard è finalmente giunto sugli scaffali dei negozi ed è disponibile da scaricare e giocare per quelli che l'hanno acquistato in versione digitale.

Tra le tante critiche positive, quella che spicca più di tutte e sugellata da un voto pieno 10/10 che lascia spazio a pochi dubbi, è quella di Destructoid, che chiude la sua recensione affermando che: "Nessun gioco è perfetto, ma RE7 si avvicina alla perfezione del genere. È il nuovo gioco da battere nel suo settore: pura estasi videoludica".

Zave su IGN Italia parla di un gioco terrorizzante ed efficace, uno dei migliori capitoli della serie, caratterizzato da un "sistema di gioco elegante ed efficace". Multiplayer e Spazio Games sono sulla stessa linea d'onda, enfatizzando ancora una volta il modo convincente in cui è stata riforgiata dalle sue ceneri la componente puramente "horror" di Resident Evil, rileggendola in chiave moderna. Un altro appunto, che gradiranno molto i possessori di un dispositivo per la realtà virtuale, riguarda la grande immersione e fedeltà restituita dal gioco in modalità VR. Everyeye la definisce "la prima vera killer application per la realtà virtuale". Ma potrete provarla solo con PlayStation VR su PS4, perché il supporto ai visori disponibili su PC arriverà soltanto in un secondo momento.

Fra i contro del gioco, certi boss paiono essere un po' troppo ostici, tanto da rischiare di diventare noiosi; gli enigmi per certi versi non proprio memorabili; e una durata che sarebbe potuta essere maggiore (il gioco dura sulle 10 ore). Su quest'ultimo punto difficile esser d'accordo al 100%: meglio un gioco con durata onesta ma tanta intensità, che allungare il brodo e rischiare di spezzare la tensione orrorifica.

Insomma, in definitiva si tratta di un netto e gradito cambio di direzione che non vuole più rinunciare agli elementi classici che hanno caratterizzato il mood della saga nei suoi anni più splendenti. Allontanandosi con decisione dalla deriva action dei capitoli più recenti, non accontentandosi di riciclare, ma piuttosto di "ammodernare" la loro vecchia concezione survival horror.

Voti di Resident Evil 7: biohazard

► Destructoid: 10/10
► IGN Italia: 91/100
► Everyeye: 90/100
► PC Gamer: 90/100
► Eurogamer Italia: 9/10
► SpazioGames: 9/10
► Polygon: 9/10
► Game Informer: 8.5/10
► GameSpot: 8/10