Mafia III a 30 fps su PC: recensioni negative su Steam. Ma come gira davvero il gioco?

Parliamo del lock a 30 fps di Mafia 3 e facciamo il punto della situazione del gioco su PC.

Ieri sera gli sviluppatori di Mafia III hanno pubblicato un messaggio sul sito ufficiale indirizzato specificatamente ai giocatori della versione PC del gioco.

"Sappiamo bene quanto sia importante avere un'ottima varietà di opzioni che consentano al vostro PC di ottenere le migliori performance possibili. Il nostro team ha lavorato sodo per garantire prestazioni coerenti di Mafia 3 fra le varie piattaforme e come potete testare personalmente il gioco gira a 30 fps rock solid.

Al momento abbiamo già una patch in prova nel nostro studio che include la possibilità di giocare a Mafia III a 60 fps o illmitati frame al secondo, selezionabili nell'apposito menu. La Patch include inoltre altri piccoli miglioramenti che contiamo, appena ci saremo assicurati che tutto funzioni come previsto, di pubblicare durante questo fine settimana".

Il messaggio è stato inviato come risposta alle innumerevoli recensioni negative degli utenti su Steam che lamentavano soprattutto un ingiustificato limite a 30 fps a qualsiasi risoluzione.

Ora, soprassediamo sul fatto che molti commenti negativi sono arrivati soltanto pochi minuti dopo la pubblicazione del gioco, dunque neanche il tempo per tentare di capire come risolvere "manualmente" un inconveniente di questo genere. Un PC gamer infatti, come ben sappiamo, la prima cosa che fa una volta avviato il gioco è quella di smanettare nelle opzioni, testare le varie combinazioni per trovare il giusto equilibrio ed eventualmente cercare su internet fix di problemi noti e ottimizzazioni driver per la propria scheda video.

Ma i 30 fps sono l'unico problema?

Purtroppo i 30 fps non sono l'unico problema. Nei nostri test abbiamo rilevato, oltre a qualche piccolo glitch qui e lì che verrà certamente risolto a breve, una qualità delle texture sotto la media, che risultano blande e un po' slavate, forse caricate dagli asset della versione console (il gioco dovrebbe girare a 720p su Xbox One e 900p su PS4) a bassa risoluzione e upscalate a 1080p. Il difetto si accende ancor di più passando a una risoluzione superiore come 1440p. Insomma, qualche problema esiste davvero.

Mafia 3: texture bassa risoluzione Come potete vedere, anche a dettagli alti, le texture del gioco non sono il massimo...

Mafia 3: grafica godibile ... anche se l'effetto complessivo è abbastanza godibile.

Se cercate un gioco graficamente all'ultimo grido, Mafia 3 non fa parte di quella categoria. Se avete giocato a Quantum Break capirete cosa intendo quando affermo che il gioco sembra ricoperto di una sorta di patina che rende tutto sfocato e poco dettagliato offrendo di conseguenza una fotografia piuttosto povera e sbiadita.

Aggiornamento: risolvere il problema del blur in Mafia III

Il problema della patina sfocata pare essere causato da una sorta di blur aggressivo che non è disattivabile nelle opzioni del gioco. Per risolvere questo problema leggete l'articolo:

Le recensioni negative danneggiano gli sviluppatori del gioco? O sono solo un segnale di protesta?

Era accaduto con L.A. Noire, edito da Rockstar e sviluppato da Team Bondi, che presentava lo stesso problema del cap a 30 fps. In quel caso però il gioco arrivò con sei mesi di ritardo rispetto alla versione console. Inoltre non possiamo dimenticare fatti molto più gravi e recenti, come ad esempio i problemi di No Man's Sky che aveva ottenuto un boom di vendite al day one e altrettante recensioni negative con successive richieste di rimborso.

Insomma, la piattaforma PC, attuale leader del mercato in costante crescita, tanto da aver costretto Sony ad uscire con PS4 Pro nel tentativo di fermare la migrazione, pare non essere ancora oggetto della dovuta attenzione da parte di alcuni publisher e sviluppatori.

In parte è comprensibile, data l'enorme difficoltà di ottimizzare un gioco tanto complesso per piattaforme molto utilizzate come PS4 e Xbox One e altrettanto limitate rispetto alla potenza attuale dei PC, che con le nuove Nvidia GTX 1070 e GTX 1080 hanno fatto bel salto avanti di potenza grafica e tecnologie utilizzate.

Ma il problema è reale: perché aspettare un attimo dopo l'uscita, ricevere centinaia di recensioni negative, quando bastava risolvere il problema in anticipo? Eppure non si tratta di un bug difficile da vedere o un glitch presente in una particolare situazione, si tratta di un'evidenza immediata: il frame rate globale del gioco. Ci sono tre possibilità che possono aver generato questa situazione:

  • Una certa noncuranza nei confronti acquirenti che, come sappiamo, giocano su PC cercando un livello qualitativo superiore a quello delle console ed è uno dei motivi principali che li spinge spendere cifre, talvolta notevoli, su questa piattaforma.
  • La mancanza di tempo. Il problema era noto, ma i tempi per l'uscita di un gioco AAA sono quelli che sono e vanno rispettati. Un imprevisto potrebbe aver rallentato lo sviluppo e reso difficile patchare il gioco in tempo.
  • C'è un motivo tecnico più profondo che riguarda l'ottimizzazione generale. Aggiornamento: la patch a 60 fps è arrivata e pare funzionare bene.

Da questo punto di vista, seppure utilizzate impropriamente, le recensioni possono essere un segnale di protesta per spingere chi di dovere a risolvere celermente i problemi.

Perché impropriamente? Perché il valore di un gioco non è dato dalla "grafica" o dal frame rate (comunque identico all'esperienza di gioco su console) ed è profondamente ingiusto condannare e danneggiare l'immagine di un prodotto dalle enormi potenzialità e che ha richiesto 5 anni di duro lavoro da parte di artisti e sviluppatori.

Forse sarebbe il caso che Steam si decidesse a realizzare un nuovo sistema di valutazione da parte degli utenti, realizzando una sorta di funzione per segnalare bug e problemi nettamente separato da quello delle recensioni sul valore artistico e realizzativo del gioco.