Telltale Games chiude per fallimento

Telltale Games Logo

La triste parabola discendente di Telltale, creatori di The Walking Dead e The Wolf Among Us.

Telltale Games chiuderà i battenti dopo 14 anni dalla sua fondazione e dopo aver costruito un portfolio videoludico che contiene alcune tra le avventure grafiche più apprezzate degli ultimi anni come le serie "The Walking Dead" e "The Wolf Among Us".

È stato un anno difficile per Telltale. Stavamo cercando di dare una nuova direzione alla compagnia ma, sfortunatamente, il tempo è scaduto prima che potessimo riuscire nell'impresa. Abbiamo pubblicato alcuni dei nostri migliori contenuti quest'anno e ricevuto feedback positivi ma, in definitiva, tutto ciò non si è tradotto in vendite. (Pete Hawley — CEO di Telltale Games)

Coi suoi titoli, Telltale Games è riuscita a sdoganare definitivamente il formato "seriale" applicato ai videogiochi, seguendo la orme delle serie TV che, soprattutto nell'ultimo ventennio, si sono sempre più avvicinate alla qualità delle grandi produzioni cinematografiche.

Le cause del fallimento di Telltale Games vanno ricercate in alcuni gravi errori strategici, primo tra tutti la mole di titoli basati su franchise di spicco che non sempre hanno raggiunto i picchi qualitativi delle migliori produzioni della compagnia (vedi Game of Thrones).

Per uno strano scherzo del destino, Telltale annuncia il suo fallimento a pochi giorni dalla pubblicazione di Life is Strange 2 (primo episodio in uscita il 27 settembre 2018), avventura seriale ha seguito le orme solcate proprio da Telltale che, senza dubbio, ha il merito di aver riportato alla luce il genere graphic adventure, per tanto tempo ritenuto "spacciato" e mai morto davvero.

«Ad essere onesti, i ragazzi di Telltale sono la ragione per cui ho voluto lavorare sullo storytelling episodico. Senza di loro, Life is Strange non sarebbe mai esistito», ha dichiarato su Twitter Michel Kock, Game Director e Art Director di Life Is Strange.

Life is Strange su Telltale Games

Tutti i progetti in cantiere, come Stranger Things e The Wolf Among Us 2 sono stati cancellati. Cosa ne sarà di quelli in corso, come l'ultima stagione di The Walking Dead, è ancora in forse, ma la storia potrebbe non avere un lieto fine visto che la squadra che lavorava al gioco è stata licenziata in tronco.

Com'è possibile che una compagnia di successo, che aveva vantato un così grande riscontro di pubblico e critica, sia finita sul lastrico? Il tempo, probabilmente, renderà visibili ulteriori spiragli di verità finora rimasti oscuri. Che triste parabola quella di Telltale... Ad ogni modo non si tratta di un caso isolato, visto che solo pochi giorni fa è stata annunciata la chiusura di Capcom Vancouver, lo studio che ha sviluppato la serie Dead Rising.


Annuncio Telltale Games, fallimento