Hideo Kojima: Westworld segue la mia filosofia di game design

Hideo Kojima

Il game designer si riferisce a una citazione del dottor Ford interpretato da Anthony Hopkins.

Il noto game designer Hideo Kojima ha espresso il suo apprezzamento per la serie Westworld - Dove tutto è concesso, in onda attualmente su Sky Atlantic e tratta dal film scritto e diretto da Michael Crichton nel 1973 intitolato "Il mondo dei robot".

Nel tweet Kojima si riferisce in particolare a una citazione, un passaggio nel quale il personaggio del Dott. Robert Ford interpretato da Anthony Hopkins esprime la sua opinione sull'interesse da parte del pubblico per il suo "parco divertimenti":

“Gli ospiti non tornano per le cose ovvie che facciamo, per le cose vistose. Tornano per le sottigliezze. I dettagli. Tornano perché scoprono qualcosa che immaginano nessun altro abbia mai notato prima. Qualcosa di cui si innamorano. Non hanno bisogno di una storia che racconti loro chi sono: sanno già chi sono. Gli ospiti sono qui perché vogliono intravedere la scintilla di ciò che potrebbero essere”. (Dr. Robert Ford)

Per Kojima, la stessa identica teoria di game design usata all'interno dei suoi giochi.

Per stessa ammissione dell'autore della serie, Jonathan Nolan (fratello del regista Christopher Nolan e co-autore delle sceneggiature dei suoi film), Westworld si ispira molto al mondo dei videogiochi. Nolan ha paragonato il comportamento dei protagonisti della serie ai giochi di ruolo Bioware, ai vari GTA e Red Dead Redemption. In particolare quest'ultimo ha la stessa ambientazione western. Un altro accostamento suggerito dallo stesso Nolan in riferimento ai "personaggi non giocanti" presenti nella serie è stato Bioshock da lui definito come: "Uno dei migliori videogiochi degli ultimi 10 anni".

Cosa ne pensate di questa dichiarazione? State seguendo la serie Westworld?